You are currently viewing Tisane in gravidanza: quali scegliere e quali evitare

Tisane in gravidanza: quali scegliere e quali evitare

Siete, come me, anche voi super amanti delle tisane? Una cosa della quale fare super attenzione è però che in dolce attesa non tutte le tisane si possono bere! Andiamo a scoprire insieme quali tisane in gravidanza scegliere e quali evitare.

tisane in gravidanza

Solitamente, quando si pensa a alle tisane si è portati a pensare che tutte siano benefiche. Nel periodo della gravidanza ci sono invece alcune erbe che bisogna evitare, perchè possono dare fastidi al feto e provocare effetti collaterali. È quindi davvero importante scegliere con criterio quali tisane bere o meno in gravidanza.

Io mi sono informata molto, ho chiesto in erboristeria, letto articoli online e alla mia ginecologa e sono arrivata a molta chiarezza sul tema. In generale ricordate che è meglio non farne un consumo eccessivo, diciamo che la regola di una al giorno è ok, oltre evitate!

quali-tisane-gravidanza

TISANE DA EVITARE IN GRAVIDANZA

Evitate innanzitutto tutto quello che contiene oli essenziali, che possono essere tossici. Evitate le tisane alla liquirizia (io le amavo ma ora rinuncio…), al ginseng, aloe, iperico, gingko, uva ursina, partenio. Sebbene vi siano pareri discordanti, sembra sia meglio evitare anche lo zenzero (anche se in piccole quantità contro la nausea potrebbe essere utilizzato… nel dubbio io ho evitato!)

Evitate tutti i mix orientali o comunque di piante che non conoscete. Il mio consiglio è sempre di consultarvi prima con l’erborista o la vostra ginecologa per evitare di ingerire qualcosa che possa dar fastidio al nostro piccolo in pancia!

TISANE OK IN GRAVIDANZA

quali-tisane-in-gravidanza

Vanno benissimo, per il relax e contro l’insonnia, le tisane a base di valeriana, melissa e passiflora.

Io ho trovato particolarmente efficace per insonnia quella al tiglio:

Tisana-Tiglio-Aboca-in gravidanzaTrovi qui la Tisana al tiglio Aboca

La malva ha proprietà antifiammatorie e un ottimo rimedio contro la stitichezza; a me ha aiutato molto, ma occhio a non abusarne perché è appunto un lassativo. Io ho utilizzato questa, bio e naturale al 100% dell’Aboca (visto che ho sofferto di quel problemino…):

Tisana-Malva-Aboca-in gravidanzaCompra qui Tisana Malva Aboca

Sul finocchio ci sono pareri discordanti, ma sembra che per una tisana all’occorrenza, magari di gonfiori addominali, non ci sia nessun rischio.

Un’altra certezza è la mitica camomilla, che ha proprietà rilassanti e calmanti. Aiuta ad eliminare i gas nell’intestino e a regolarne i ritmi, allevia il dolore provocato da crampi muscolari.

Camomilla-in-gravidanza

Vi consiglio questa che BIO con fiori di camomilla e limone:

Camomilla-biologica in gravidanzaEcco il link per acquistarla

LA MIA TISANA GRAVIDANZA PREFERITA

Tra le varie opzioni di mix già pronti, io ho provato questa tisana alle erbe biologica della Hipp e l’ho trovata davvero buona e delicata! Ha un mix di erbe perfetto per questo periodo e adoro bermela dopo cena (magari con un cucchiaino di miele di acacia!) ♡
Hipp-tisana-gravidanza- Trovi qui Hipp Tisana Gravidanza

LE TAZZE PER LE FUTURE MAMME

A questo punto non vi resta che bere la vostra tisana preferita in una meravigliosa tazza dedicata a… voi stesse! La tazza “Mum to Be” è un must ♡

Tazza-gravidanza

Compra qui la tazza “Mama Loading” 2021! 

Se volete fare un dolce regalo anche al vostro compagno e futuro papà, potete optare anche per il set di tazze per i futuri genitori… troppo carine, vero?Tazze-per-futuri-genitori

Compra qui il set di tazze per futuri genitori

Spero di esservi stata utile per sapere quali tisane siano sicure da bere in gravidanza: questo è un tema che richiede molta attenzione ed è sempre meglio informarsi bene e chiedere un consiglio finale alla vostra ginecologa!

Valeria

In questo articolo ci sono link affiliati a prodotti o servizi che si possono acquistare online su alcuni siti e-commerce.
Questo significa che se tu dopo aver letto quello che ho scritto vai al sito indicato (come ad Amazon ad esempio) e decidi di acquistare il prodotto o servizio di cui ti ho parlato, il venditore di quel prodotto o servizio mi riconoscerà una percentuale sulla vendita. Tuttavia questo non aumenta il prezzo dei prodotti che pagherai ma mi consente di migliorare i contenuti che scrivo. 

Lascia un Commento!

Lascia un commento